Vaniggio recensito da Ilaria Guidantoni

Vaniggio recensito da Ilaria Guidantoni L'album "Solo un sogno" recensito dalla Ilaria Guidantoni Tutto da leggere l'articolo della nota giornalista italiana che ha ascoltato il cd dell'artista svizzero VanIggio!

Eccolo qui:

Solo un sogno, di Vaniggio 
Solo un sogno di Ivan Griggio, in arte Vaniggio, classe 1972, cittadino svizzero, è un album cantautorale con forti rimandi al rock delle nostre latitudini, a cominciare dall’eco di Vasco Rossi che si sente forte, ma senza schiacciarsi su un solo genere. L’album è uscito il 29 marzo scorso, frutto di un viaggio che ha visto la luce con la tappa del singolo “A volte basta” l’11 giugno 2018 con il quale è iniziata la collaborazione con Cristiano Arcioni, anche se la prima canzone scritta è stata “Stessi sbagli”. Il viaggio che Vaniggio propone è ben dosato in fatto di ritmi, capacità di legare generi diversi, un lavoro che mostra cura nella composizione musicale e una grande energia coinvolgente.

Chi è Vaniggio? Nel 1986 comincia a suonare il basso come autodidatta e in seguito, sotto la guida del Maestro Massimo Scoca, inizia la sua formazione musicale. Da subito entra a far parte di varie formazioni rock fondando nel 1993 la storica band “Versivari”, uno dei gruppi più in vista nel panorama musicale Ticinese. A testimoniare questa notorietà vi sono le aperture dei concerti di artisti del calibro di Ligabue, Marillion, Elio e le storie tese, A.D, Core. Nel 1996 i Versivari prendono parte al “Marlboro new Talents 96“ riscuotendo un enorme successo di critica e finendo con il brano “Comincio a volare “ nell’omonima compilation; Tra il 1997 e il 1998 Ivan frequenta la scuola di musica moderna EJMA a Losanna; Nel 2000 comincia una collaborazione con il cantautore Ticinese “Gionata” prendendo parte attiva alla produzione del suo disco e collaborando come musicista per altri 4 anni; Nel 2004 entra a far parte della band industrial metal “Matamachete” pubblicando due dischi e il video “Greed”. Nel 2007 riprende il progetto Versivari come vocalist; Nel 2012 collabora con la VISIONARIFILM per il video del suo singolo “Belli e simpatici per forza“ che viene trasmesso in rotazione in Svizzera su RETE3 della RSI; Nel 2013 comincia la collaborazione in qualità di bassista con George Merk (figlio di Rita Pavone e Teddy Reno) registrando dapprima una cover di Tim Hardin dal titolo “If I Were a Carpenter” e poi in seguito il disco “Independent Fool” grazie al quale sono stati spesso ospiti al “Roxy Bar” di Red Ronnie. Nel 2017 comincia a studiare batteria e collabora con il cantautore e scrittore di romanzi Max Deste (Massimiliano De Stefanis); Il 12.10.2017 pubblica, con lo pseudonimo “Vaniggio”, il singolo “Nuova luce"(feat. Dj Costa), in rotazione in Svizzera su Rete 3 della RSI e Radio 3i.

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo